"Fox on the Run", le volpi si sfidano in un gioco astratto


Una coppia di volpi entra nella foresta proibita scatenando le ire di un feroce antagonista e del suo fido aiutante. Quale coppia avrà la meglio? Lo scopriranno i giocatori di “Fox on the run”.


Indigo, una volpe dallo splendido manto azzurrato è il fratello di Scarlett una volpina dalle sfumature rossastre. Tutto sembrerebbe andare per il meglio, ma la coppia di fratelli è pericolosamente ostacolata da Zev, una volpe grigia che non vede di buon occhio questi colleghi pelosi e che può contare sull'aiuto di Puffer, un tasso pronto a mettere i bastoni tra le ruote ai due protagonisti. Nel fitto del bosco inseguimenti e tentativi di seminare le tracce dei propri avversari saranno all'ordine del giorno durante una partita a “Fox on the Run”, un gioco che presenta un vero e proprio gioco di inseguimento con protagonisti animali mascherando una natura da puro astratto.

COMPONENTI: Le tessere rappresentano senza ombra di dubbio il cuore pulsante del gioco, visto che con le loro frecce indicheranno le direzioni che i protagonisti dovranno prendere nel bosco.

“Fox on the Run” è un gioco da tavolo ideato da Salvo Guastella per 2-4 giocatori sotto etichetta Beezarre Games. All'interno della scatola troviamo 4 segnalini che definiscono i quattro personaggi in gioco e 25 tessere che rappresentano il bosco dove l'azione di gioco prenderà vita: ognuna delle tessere avrà il disegno di una corteccia di albero su cui saranno intagliate delle frecce direzionali, oltre ad avere alcune delle tessere che riportano semplicemente la bella illustrazione dei protagonisti del gioco, che segnano le caselle di partenza. Presenti anche 4 tessere personaggio con il riepilogo delle abilità abbinate a ciascun ruolo.

PREPARAZIONE: Distribuire i ruoli tra i giocatori definendo le coppie ed allestire le tessere del bosco saranno gli unici veloci step per preparare una partita di “Fox on the Run”.

Per iniziare a giocare a “Fox on the Run” bisognerà innanzitutto abbinare i ruoli in gioco ai partecipanti: se si gioca in 4 ognuno ne avrà uno, in 2 giocatori ognuno riceverà una coppia di personaggi, quindi gli antagonisti o i protagonisti, mentre in 3 giocatori due avranno un singolo ruolo, mentre il terzo curerà i movimenti e le azioni di una coppia di ruoli. 

Dopodichè ogni giocatore riceverà la tessera del personaggio a cui è abbinato e andrà allestito il bosco seguendo lo schema suggerito dal regolamento, formando un 5x5 con le tessere, piazzando quelle dei personaggi in posti fissi e posizionando invece le altre casualmente coperte, tutte nello stesso verso. Posizionando i segnalini personaggio sulle relative caselle di partenza si potrà iniziare la partita.

L'obiettivo del gioco cambia in relazione ai personaggi: chi manovra Indigo e Scarlett dovrà fare in modo che la volpe blu arrivi nella casella in cui si trova quella rossa senza che Zev, il lupo grigio si trovi in una casella adiacente. Lo scopo del gioco della coppia che manovra gli antagonisti sarà invece quello di scoprire tutte le tessere bosco oppure far terminare il movimento di Zev nella stessa casella in cui si trova Indigo.

IL GIOCO: Scegliere bene i movimenti da svolgere col proprio personaggio e utilizzare saggiamente la propria abilità sarà fondamentale per sovvertire le sorti della partita.


Durante il proprio turno, un giocatore, indipendentemente dal proprio ruolo, svolgerà due azioni. La prima riguarda il movimento: bisognerà scegliere una casella ortogonalmente adiacente, coperta o scoperta e non occupata da qualcun altro e posizionarci il proprio segnalino. 

Spostando il personaggio su una casella coperta si interrompe immediatamente il proprio movimento, mentre finendo su una casella scoperta, si potrà continuare il proprio cammino seguendo le frecce indicate sulle caselle che si vorranno attraversare, fino a che si vorrà o si potrà, tenendo come limiti la presenza di altri personaggi oppure limiti fisici di fine area di gioco. 

La seconda opportunità riguarderà la possibilità di attivare l'abilità del proprio personaggio: Scarlett potrà scambiare la posizione di due tessere a lei adiacenti, Puffer potrà ruotare di 90° o 180° una tessera adiacente cambiando quindi l'orientamento delle frecce, Zev potrà rivelare una tessera adiacente ancora coperta, mentre Indigo avrà un potere che si manifesterà già in fase di movimento, visto che potrà scegliere la casella di destinazione anche tra quelle poste in diagonale rispetto a quella in cui si trova. 

Il gioco termina quando una delle squadre avrà raggiunto il proprio requisito di vittoria, ovvero con la vittoria delle volpi se Indigo arriverà nella casella dove si trova Scarlett senza che Zev si trovi su una tessera adiacente, oppure raggiungendo l'obiettivo finale dell'accoppiata Zev/Puffer, ovvero aver scoperto tutte le tessere bosco oppure quando Zev raggiungerà Indigo nella sua casella.

CONSIDERAZIONI: Un puro astratto ambientato nel folto di un bosco permette ai giocatori con abilità totalmente asimmetriche di accedere ad una sfida praticamente scacchistica.


“Fox on the Run” si presenta ai giocatori come una piacevole passeggiata in un bosco fatto di alberi secolari in compagnia di 4 personaggi dalle fattezze pucciose e coadiuvati dalle belle illustrazioni di Sara Fornì, ma in realtà quello che si dipanerà una volta realizzato il veloce setup, sarà una vera e propria scacchiera su cui destreggiarsi grazie ai poteri personali di ogni giocatore. 

La valenza di titolo asimmetrico, capace di donare ad ogni partecipante un'abilità specifica ed anche un obiettivo di vittoria differente, rende il gioco particolarmente appassionante e soprattutto capace di diversificarsi partita dopo partita semplicemente cambiando il ruolo col quale si comincerà una nuova sfida. 

Indigo avrà il compito di inseguire Scarlett tentando al contempo di non lasciarsi acciuffare da Zev, la bella Scarlett dovrà in qualche modo agevolare il compito del suo fratellino avvicinandosi ma sfruttare anche la sua incredibile abilità di spostare due tessere adiacenti per impedire agli avversari di avere un cammino troppo semplice. 

Zev dovrà mettere i bastoni tra le ruote scoprendo tessere di continuo cercando di arrivare ad uno dei suoi due obiettivi di vittoria mentre il tenero ma arcigno Puffer, da buon aiutante avrà il compito di ruotare delle tessere in modo da far correre il proprio compare ben più spedito dei propri rivali. 

La forma dello schema di tessere è adeguato per una sfida di media durata, permettendo quindi il pensiero utile dei giocatori per gli spostamenti e l'attivazione delle proprie abilità in modo da ottimizzare le proprie mosse future e mettere i bastoni tra le ruote a quelle degli altri, permettendo quindi al gioco di essere fluido anche con la presenza di pensatori al tavolo

Avere una serie di turni scanditi in modo preciso da un ordine prestabilito dal regolamento, alternando gli appartenenti alle coppie in gioco, permette di rendere “Fox on the Run” ancora più scacchistico, tenendo bene a mente l'ordine fisso per poter meditare sulle possibilità che si dipaneranno effettuando un'azione piuttosto che un'altra. 

Il gioco risulta godibile in 3 lasciando i movimenti di una coppia ad un solo giocatore e la spartizione dei ruoli agli altri due, mentre si attiva un bel gioco di squadra in una partita a 4 dividendosi praticamente in due coppie, è facile però immaginare come “Fox on the run” dimostri tutte le sue qualità soprattutto in una sfida per due giocatori, dove si riesce a notare tutta la sua valenza scacchistica, confermandosi un ottimo confronto tra due rivali pronti a darsi guerra mossa dopo mossa.

Il gioco sta per arrivare su Kickstarter: segnatevi questa data, il 16 giugno 2020 e cliccate su questo link per partecipare alla campagna!

Commenti

Post popolari in questo blog

"La Casa di Carta - Il Gioco", tutti i ruoli della serie tv

San Valentino 2020, i giochi per 2 giocatori da regalare coi cioccolatini

"Dany", il party game gioca con la psicologia