"The Fully Automated Board Game" arriva su Kickstarter

The Fully Automated Board Game arriva su Kickstarter

Un party game contro il lavoro stipendiato e base di robot!



No Board Games è un collettivo di ideatori di giochi da tavolo nato a seguito del successo ottenuto con il gioco da tavolo Riot - Cast the First Stone (2015), finanziato via crowdfunding su Indiegogo e che ha visto la distribuzione di più di mille copie in tutto il mondo.

Il 21 marzo partirà la campagna di crowdfunding del nuovo progetto: The Fully Automated Board Game (illustrato da Rupe), un veloce party game contro il lavoro stipendiato e a base di robot, sindacalismo, raggiungimento della piena automazione e del reddito universale di base.

Dai 2 ai 10 giocatori, con elementi di diplomazia, bluff e un pizzico di luddismo.


In The Fully Automated Board Game potrai interpretare il ruolo di un lavoratore orgoglioso o di un capo corrotto.

L'obiettivo dei lavoratori, che giocano in modo semi-cooperativo, è quello di espropriare quanti più robot possibile.

L'obiettivo dei due boss, in competizione sia con i lavoratori che tra loro, è accumulare il proprio fatturato.

Ogni turno del gioco si sviluppa in sette fasi e rappresenta un mese di lavoro.

Durante il mese, i capi possono assumere lavoratori o costruire robot obbedienti. I lavoratori, invece, non sono obbligati ad accettare lavori e possono anche scioperare, tenendo presente che a fine mese potrebbero non avere più i soldi per pagare l'affitto.

Il crowdfunding inizierà su Kickstarter il 21 marzo a questo indirizzo

Commenti

Post popolari in questo blog

"Exploding Kittens", il gioco di carte coi gatti bomba

"Dany", il party game gioca con la psicologia

"Red Light" Immanuel Casto gioca coi film porno