"Jurassic Snack", lotta tra dinosauri in miniatura


L'era preistorica ha da sempre attirato l'attenzione di adulti e bambini perchè è un periodo storico caratterizzato dalla presenza di enormi creature come i dinosauri. “Jurassic Snack” permetterà proprio di giocare con loro!


Dai più pacifici erbivori che, nonostante le grandissime dimensioni erano innocui perchè golosi solo di erba e foglie, fino ai più feroci carnivori dai quali è sempre meglio girare al largo, il mondo dei dinosauri ha da sempre affascinato grazie alla potenza di queste creature così lontane nel tempo dai giorni nostri. Con “Jurassic Snack”, un veloce e divertente titolo per due giocatori, entreranno in scena proprio due tipologie di antichi lucertoloni per una sfida all'ultimo morso.

COMPONENTI: Non si può restare indifferenti di fronte alla meraviglia dei dinosauri in plastica contenuti nella confezione, la vera punta di diamante di “Jurassic Snack”.
Jurassic Snack” è un gioco da tavolo di Bruno Cathala, esclusivamente per 2 giocatori e pubblicato in Italia da Playagame. All'interno della scatola piuttosto compatta troviamo 4 plancette che formeranno l'area di gioco e 28 segnalini erba che se da un lato avranno semplicemente delle foglie, sul proprio dorso riporteranno vari simboli che attiveranno una varietà di azioni ed eventi. 

La vera chicca di questo gioco è però rappresentata dalla presenza di alcune miniature in plastica delle due tipologie di dinosauro protagoniste, ovvero 10 miniature di Diplo, divisi in due colori e 2 T-Rex rosso fuoco: impossibile non lasciarsi conquistare dalla simpatia e dalla fattura di questi bellissimi componenti.

PREPARAZIONE: Cospargere di erba l'area di gioco attentamente formata e far accedere alcuni dei propri dinosauri, sarà la base dalla quale partire per respirare l'aria del Giurassico.
Il primo passo per iniziare una partita a “Jurassic Snack” è la creazione dell'area di gioco: le 4 plancette andranno posizionate in modo che almeno un lato combaci con un lato di un'altra plancia, ma per le prime partite sarà consigliabile costruire un semplice quadrato, per poi provare configurazioni differenti in un secondo momento. 

Ogni giocatore sceglie uno dei due colori prendendo i propri dinosauri e posizionandone 4 sulle caselle uovo visibili sulle plance appena posizionate, mentre l'ultimo Diplo rimarrà in riserva accanto al giocatore, così come i T-Rex che verranno momentaneamente accantonati accanto all'area di gioco. Basterà poi mescolare i segnalini erba e disseminarli su tutte le caselle libere sulle plance per iniziare la partita. Lo scopo del gioco sarà quello di mangiare più foglie dell'avversario o di evitare di perdere tutti i propri dinosauri dalla plancia.


IL GIOCO: Mangiare le golose foglie con i propri Diplo o tentare un assalto ai dinosauri avversari con i T-Rex? Sarà un dubbio piuttosto frequente durante una partita di “Jurassic Snack”.
A cominciare dal giocatore con i Diplo blu e proseguendo avvicendandosi, ogni giocatore svolgerà due azioni tra quelle disponibili, tranne il primo giocatore che, solo per il primo turno, ne potrà eseguire solo una. Le azioni prevedono semplicemente un movimento: si potrà spostare uno dei propri Diplo oppure uno dei T-Rex se dovessero essere già presenti nell'area di gioco. 

Spostando un proprio Diplo, si farà muovere in linea retta, in una direzione, fino a quando non troverà un ostacolo, ovvero un altro Diplo di qualunque giocatore, un pericoloso T-Rex, il bordo della plancia o semplicemente un segnalino erba: in questo caso, il segnalino erba viene prelevato e il Diplo ne prende il posto. Il segnalino erba viene mostrato anche all'altro giocatore e se ne eseguono gli effetti, se la tessera lo prevede: molti sono gli eventi, alcuni fanno entrare in gioco nuovi dinosauri, T-Rex compresi, altri fanno osservare segnalini erba ancora sulla plancia, mentre altri non producono effetti ma regalano solo punti a fine partita. Tutti i segnalini vanno conservati in una pila di fronte al giocatore che li ha conquistati. 

Muovere invece un T-Rex permette di scegliere uno dei dinosauri rossi con la fauci spalancate, che non sono associati a nessun giocatore specifico, ma sono selezionabili da chiunque, per svolgere la stessa tipologia di movimento dei Diplo, solo che, essendo un carnivoro, incontrando un segnalino erba si troverà di fronte solo uno sbarramento, mentre se dovesse incontrare un Diplo, quest'ultimo scapperà via dall'area di gioco rifugiandosi nella riserva del proprietario e il T-Rex ne prende subito il posto. 

La partita ha fine quando un giocatore non ha più Diplo sul tabellone, quando non ci sono più segnalini erba da recuperare o quando per due turni consecutivi nessun giocatore è riuscito a mangiare erba o a far scappare un Diplo: nel primo caso la vittoria va ovviamente al giocatore superstite, mentre negli ultimi due casi ci sarà un conteggio dei punti segnati sui segnalini erba mangiati per decretare il vincitore.


CONSIDERAZIONI: Bello da vedere, strategico al punto giusto e divertente da giocare. “Jurassic Snack” è una piccola sorpresa che rende le sfide di coppia semplici e piacevoli.
Jurassic Snack” è stata una delle rivelazioni dell'ultimo Lucca Comics dove ha registrato un sold-out ancor prima della fine dei giorni della prestigiosa fiera toscana con grande felicità dell'editore italiano. 

Ci troviamo di fronte ad un titolo dalle dimensioni compatte, quindi anche facilmente trasportabile, che si fa amare innanzitutto per la grafica e l'appeal estetico: nonostante si tratti fondamentalmente di un gioco alquanto astratto, la cura per le illustrazioni generali, realizzate da Camille Chaussy e per le irresistibili miniature dei dinosauri, rende l'esperienza di gioco particolarmente piacevole ancor prima di iniziare, intrigando al tempo stesso sia i più piccoli che i giocatori più adulti particolarmente deboli di fronte ad una componentistica che si fa notare. 

La meccanica di gioco non è affatto esente da strategie: mangiare delle deliziose piante con i propri Diplo sarà di sicuro una buona scelta per l'accumulo dei punti, ma quando entreranno in campo i temibili T-Rex, trovandosi a portata di zanna con i dinosauri avversari, può essere una scelta saggia quella di spostare il carnivoro per ostacolare il gioco del rivale che si troverà con un'opzione in meno al proprio turno, accarezzando anche la possibilità di vittoria per assenza di dinosauri di un colore sul campo. 

Il flusso di gioco è decisamente dinamico, visto che la possibilità di svolgere come due azioni solo dei movimenti, rende scattante e immediata la scelta da fare, pur dovendo sempre pensare alla mossa migliore per ritrovarsi con dell'erba a portata di mano e magari piazzando il tirannosauro nella traiettoria giusta dell'avversario per una mossa successiva. 

La fortuna è presente durante la partita per la sua configurazione, visto che potrebbe capitare di far accedere i T-Rex in gioco solo in una fase molto avanzata, quando magari sarà poco interessante sfoltire il branco avversario, rendendo quasi inutile questa tattica di gioco: un elemento che rende la partita varia a seconda degli eventi che man mano si creeranno, ma che può essere anche un fattore importante per la rigiocabilità di un titolo veloce e fresco, adatto sia ai grandi in cerca di qualcosa di semplice che ai bambini che troveranno di certo una fonte di divertimento importante.

Non perdete l'occasione di giocare con le miniature di dinosauro di "Jurassic Snack" approfittando di questo link!

Commenti

Post popolari in questo blog

"Modena Play 2018", i giochi più interessanti da provare in fiera

"Lucca Comics & Games 2018", la Top Ten dei titoli da provare

"Keyforge", scopriamo il gioco di carte erede di "Magic"